Altro

Altro - Fermo e provincia, cosa visitare

Fermo e provincia, cosa visitare

Piazza del Popolo è il centro nevralgico della città di Fermo: di epoca rinascimentale, ospita diversi edifici di notevole interesse: Palazzo dei Priori, famoso per la Pinacoteca Civica, ogni anno meta di numerosi turisti e amanti dell’arte desiderosi di ammirare la “Natività” del Rubens; all’interno vi è anche la sezione archeologica “Dai Villanoviani ai Piceni” e la Sala del Mappamondo, così chiamata per il mappamondo disegnato dal cartografo Moroncelli di Fabriano nel 1713. Palazzo Apostolico, residenza dei governatori e dei legati pontifici costruita nel 1532. Palazzo degli Studi, con al suo interno la biblioteca comunale “Spezioli”, tra le più importanti a livello nazionale. Tra epoca romana ed epoca medievale La Fermo romana può essere apprezzata...
Altro - La storia millenaria di una città di provincia

La storia millenaria di una città di provincia

La storia della città di Fermo è antichissima e testimoniata dalla presenza di monumenti e siti archeologici di grande importanza. Basta una semplice passeggiata tra le vie del centro per accorgersi che qui gli esseri umani hanno abitato e prosperato da tempo immemorabili. Le cisterne epuratorie romane È impossibile restare indifferenti di fronte alle cisterne epuratorie romane, un complesso architettonico sotterraneo unico nel suo genere in tutta Italia: si tratta di un’imponente opera idraulica di epoca augustea costruita tra il 40 e il 61 d.C. e oggi conservata in perfetto stato.  Formata da 30 sale collegate fra loro e disposte su tre file parallele, permette di ammirare tutto l’ingegno e l’intraprendenza edilizia dei Romani. Il compito delle cisterne era la conservazione...
Altro - La storia culturale di Fermo

La storia culturale di Fermo

Fermo si trova a 319 metri di altitudine in cima colle Sabulo, tra le valli dei fiumi Tenna ed Ete Vivo. La sua fondazione viene fatta risalire all’epoca dei Sabini, poi soppiantati dai Romani sotto i quali visse un periodo di particolare importanza strategica. Tuttavia, la scoperta di resti archeologici risalenti ai secoli IX-VIII a.C. in vari punti della città, ha dimostrato l’esistenza di un nucleo cittadino sin dal periodo etrusco. In seguito alla caduta dell’impero romano d’Occidente, anche Fermo dovette arrendersi alle devastazioni dei popoli barbari, soprattutto Goti e Visigoti. La presenza di attività umana sin da tempi così antichi è probabilmente una diretta conseguenza della vantaggiosa posizione della città, sita tra il mare Adriatico e i Monti Sibillini e favorita dalla...
Altro - Fermo, il polo museale, gli eventi e il parco nazionale

Fermo, il polo museale, gli eventi e il parco nazionale

Fermo ha mantenuto intatte tre delle quattro porte da cui si accede alla città: Porta Sant’Antonio (lato nord) con torre di vedetta e il complesso delle fonti di San Francesco da Paola. Porta Santa Caterina (lato sud), da cui si può visitare la fontana del Mascherone. Porta San Giuliano (lato ovest). Polo museale di Palazzo dei Priori Fermo è anche sede di un importante polo museale che si trova presso Palazzo dei Priori, edificio costruito intorno al 1296 e restaurato nella prima metà del secolo XV. All’interno della Pinacoteca, allestita nel 1981, si trovano molte pitture di scuola veneta e marchigiana, nonché L’Adorazione dei Pastori, uno straordinario dipinto del pittore fiammingo Peter Rubens. Palazzo dei Priori ospita anche la meravigliosa “Sala del...
Altro - Destinazione mare: le spiagge vicino a Fermo

Destinazione mare: le spiagge vicino a Fermo

La provincia di Fermo è sita nel cuore delle Marche, lambita a oriente dal mare Adriatico e schermata a occidente dai Monti Sibillini. Mare e campagna sono le caratteristiche principali di un territorio la cui bellezza è apprezzabile sia dal punto di vista naturalistico che storico: panorami mozzafiato tra colline e fondali sabbiosi sono la meta perfetta per chi ama rilassarsi godendo dell’aria aperta, delle attività di trekking, delle passeggiate e dei tuffi al mare; i borghi, i musei, le rocche fortificate, le abbazie e le ville completano il piacere della visita anche per quanto riguarda l’aspetto storico e architettonico. Lido di Fermo e Porto San Giorgio Oggi la provincia di Fermo è conosciuta in Italia e all’estero grazie alle sue splendide località balneari; tra le spiagge più...
Altro - A Fermo tra storia e natura

A Fermo tra storia e natura

Fermo è un comune delle Marche la cui provincia si affaccia sul mare Adriatico. Poggiata sulla sommità e lungo i fianchi del Colle Sàbulo, la cittadina è oggi suddivisa nella parte storica, sviluppatasi sulla vetta e il cui aspetto medioevale si è preservato nel corso dei secoli, e una parte di più recente costruzione. 7 km di litorale La provincia gode di una favorevole posizione geografica ed è rinomata per il suo mare cristallino, (Bandiera Blu nel 2017), disteso su ben 7 km di litorale così ripartiti: 4 km a nord (Lido di Fermo, Casabianca e Lido San Tommaso) e 3 km in località Marina Palmense, a sud di Porto San Giorgio; come citato da The Local, la bellezza di quest’ultimo ha invogliato una coppia locale a immergersi per un “bagno amoroso” finito non troppo bene. Ghiaia e sabbia...