A Fermo tra storia e natura 3 - A Fermo tra storia e natura
Patrimonio culturale

A Fermo tra storia e natura

Fermo è un comune delle Marche la cui provincia si affaccia sul mare Adriatico. Poggiata sulla sommità e lungo i fianchi del Colle Sàbulo, la cittadina è oggi suddivisa nella parte storica, sviluppatasi sulla vetta e il cui aspetto medioevale si è preservato nel corso dei secoli, e una parte di più recente costruzione.

7 km di litorale

A Fermo tra storia e natura 1 - A Fermo tra storia e natura

La provincia gode di una favorevole posizione geografica ed è rinomata per il suo mare cristallino, (Bandiera Blu nel 2017), disteso su ben 7 km di litorale così ripartiti: 4 km a nord (Lido di Fermo, Casabianca e Lido San Tommaso) e 3 km in località Marina Palmense, a sud di Porto San Giorgio; come citato da The Local, la bellezza di quest’ultimo ha invogliato una coppia locale a immergersi per un “bagno amoroso” finito non troppo bene.

Ghiaia e sabbia rivestono il fondale delle spiagge di Marina Palmense e di Lido di Fermo, due località circondate da prati verdi e colline rigogliose che le riparano dai venti e ne addolciscono il clima.

Relax e vita notturna

A Fermo tra storia e natura 2 - A Fermo tra storia e natura

La zona rappresenta la dimensione perfetta per godersi dei giorni di relax e spensieratezza o per vivere un po’ di movida notturna: sorgono infatti diverse strutture turistiche come campeggi, villaggi, bed & breakfast e abbondano gli appartamenti per le vacanze, nonché bar, pub, ristoranti, impianti sportivi e discoteche.

Sul lungomare è possibile godersi il tramonto anche giocando a Starcasino mobile sorseggiando un drink. Raccontata da Il Messaggero in un articolo, vi è infine una suggestiva pista ciclabile che congiunge località San Tommaso e località Casabianca di Fermo, perfetta per gli amanti del biking.